MATERIALI UTILIZZATI PER REALIZZARE CUCINE SU MISURA

La maggior parte delle cucine su misura godono della possibilità di infinite personalizzazioni.
Si può agire sui colori, sugli abbinamenti e soprattutto sui materiali con cui sono realizzati. per questo è importante conoscere questi materiali per progettare meglio gli arredi che andranno a dare forma alle nostre case. Nel caso specifico andremo a conoscere meglio i materiali utilizzati nella produzione delle cucine. Ci occuperemo dei materiali più moderni tralasciando il classico legno…
Scegliere il materiale di un mobile ne condizionerà il suo utilizzo e sicuramente il suo prezzo finale.

Laccato, Laminato o Impiallacciato?

Vediamo quali sono le differenze tra questi tre materiali, i loro pregi, come si effettua la manutenzione e gli eventuali difetti.

Cucina Laccata

Realizzata con un pannello in legno o fibre di legno, con una verniciatura applicata che da origine ad infinite personalizzazioni. Per questo prodotto possiamo utilizzare tutta la scala di colorazione RAL, realizzando tantissime sfumature di colore. I prodotti laccati sono di altissima qualità e donano alle cucine su misura integrità e brillantezza negli anni. È possibile scegliere tra laccatura lucida o opaca, due facce della stessa medaglia  che possono conferire, a parità di colore, sensazioni molto diverse.

Manutenzione della Cucina laccata
Essendo una verniciatura la laccatura necessita di alcune attenzioni particolari. Per effettuare la manutenzione e la pulizia, si consiglia di utilizzare un panno morbido inumidito con acqua e poco sapone neutro. Non utilizzare assolutamente spugnette abrasive, prodotti aggressivi, acidi, alcool o prodotti non adatti alla pulizia delle superfici laccate, che potrebbero alterarne il colore o addirittura rigare la superficie. Il mobile laccato è molto delicato, va dunque effettuata la pulizia con attenzione. Per evitare ingiallimenti del colore si consiglia di evitare l'esposizione al fumo di sigaretta e alla luce diretta del sole.

Cucina Laminata

Il laminato (più comunemente chiamato formica) è il materiale in assoluto più semplice e pratico da gestire per l’utilizzo, la semplicità di manutenzione e la grande varietà di finiture. È un foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche che riveste il supporto, generalmente composto da pannelli di truciolato o MDF. Molto utilizzato nell'arredamento è soprattutto consigliato quando abbiamo cucine su misura fortemente sottoposte a usura. 
È un prodotto molto resistente e questo lo rende un materiale molto apprezzato nell'arredamento. Difficilmente subisce variazioni di colore imputabili all'esposizione diretta del sole. È un materiale plastico che non assorbe i liquidi, garantendo un alto tasso di igiene se utilizzato come piano di lavoro in cucina. Disponibile in moltissimi colori, è particolarmente apprezzato per la caratteristica capacità imitativa del legno, resa ad oggi ancor più verosimile grazie alle nuovi superfici venate. Il laminato è un prodotto pratico nell'utilizzo e sicuramente economico.

Manutenzione della cucina laminata
La manutenzione del mobile in laminato necessita di alcuni accorgimenti: utilizzare un panno morbido inumidito con sapone neutro per lo sporco di tutti i giorni. Per lo sporco più ostinato è possibile utilizzare: detergenti specifici, aceto per le macchie di calcare e delle spugnette morbide.

Cucina Impiallacciata

Il pannello di questa cucina è composto da un foglio sottile di vero legno (generalmente alcuni millimetri) applicato su un supporto di particelle di legno, legno listellare o multistrato. Questo prodotto rientra tra i materiali più pregiati, conferendo alla cucina quell'aspetto di naturalezza che solo il vero legno può dare. L'impiallacciatura è personalizzabile attraverso la verniciatura diretta oppure la laccatura. Tra i materiali utilizzati per la costruzione delle cucine è sicuramente il più costoso e il più pregiato, ma non il più pratico e resistente.

Manutenzione della Cucina impiallacciata
Questo cucina ha le caratteristiche del legno come il calore al tatto e le venature naturali. La manutenzione di una cucina realizzata con l'impiallacciatura in legno deve essere effettuata con prodotti specifici del legno, ponendo particolare cura alle applicazioni di prodotti per conservarne la brillantezza e proteggerlo nel tempo. La pulizia va eseguita solamente con un panno morbido per la rimozione della polvere. Con cadenza regolare si dovrebbe utilizzare la cera protettiva, da stendere anch'essa con un panno morbido seguendo sempre il senso della venatura del mobile. Malgrado le vernici utilizzate conferiscono al legno un alto tasso di impermeabilità, potrebbe comunque assorbire olii o sostanze chimiche; consigliamo di rimuovere al più presto qualsiasi sostanza entri in contatto con il legno dell'impiallacciatura. È un materiale che subisce nel tempo una notevole variazione di colore se esposto alla luce diretta del sole, specie nelle colorazioni più chiare o nelle tinte naturali.

 

fonte: COSEDICASA.COM

I migliori materiali utilizzati sono il Laccato, Laminato o Impiallacciato